Gennaio 2010 


 02/1/10

Pioggia fastidiosa e forti raffiche di vento  hanno caratterizzato il primo giorno dell'anno nel nostro paese limitando fortemente lo scambio di visite per i tradizionali   auguri fra amici e parenti. Dopo il caldo afoso di San Silvestro, la temperatura si è abbassata notevolmente. Secondo le previsioni la situazione dovrebbe migliorare nel fine settimana per poi tornare a peggiorare da lunedì.   


 04/1/10 


L'esibizione di Paolo Marra 

L'autoparco dell'Annunziata, più volte definito abusivamente, da alcuni cittadini,   "piazza"  e restituito, per gentile concessione, per un solo giorno alla popolazione caccurese, ha ospitato, ieri sera, la I^ Sagra del maiale, una interessante manifestazione organizzata dalla Pro Loco di Caccuri. Molti gli stand gastronomici nei quali era possibile gustare specialità a base di carne di maiale, a partire dalla pasta asciutta, alle salsicce arrosto, alle "frittule", alla costina. Tra gli espositori figuravano il bar  ristorante Pisano, il ristorante la Roccia, l'agriturismo del signor Marrazzo di Bordò, il caseificio Vincenzo Oliverio di Belvedere Spinello, la macelleria di Maria Costante e i fratelli Pitaro coi loro torroncini ed il loro gustoso caffé che era, fra l'altro, possibile degustare gratuitamente. Un'ottima e ben riuscita manifestazione che andrà ripetuta nei prossimi anni  e che sarebbe opportuno trasformare in un appuntamento fisso e della quale Gianni Porcelli,  presidente della Pro Loco, ente che l'ha promossa, era giustamente orgoglioso,  come ha sottolineato più volte nel ringraziare gli espositori, gli esercenti caccuresi e tutti coloro i quali hanno dato il loro contributo. Alla fine  sono stati sorteggiati, fra gli acquirenti dei biglietti della riffa,  un maialino ed un notebook. La serata è stata allietata dal cabarettista Paolo Marra, nota star di una televisione regionale. 


05/1/10

Si è spenta domenica scorsa a Baden (Svizzera), la nostra compaesana Teresa Di Certo. I funerali saranno celebrati venerdì 8 gennaio alle ore 13,30. In questa triste circostanza formulo al mio carissimo amico Mario, nipote della scomparsa, ai familiari ed ai parenti tutti le più sentite condoglianze.  
 

 06/1/10 

 
                                          
I Magi

   Dopo un lungo peregrinare con gli occhi incollati alla stella cometa, anche quest'anno i Magi hanno raggiunto ieri sera, intorno alle ore 18, la Grotta di Bethelemm allestita, per l'occasione, ai piedi dell'altare di Santa Maria del Soccorso nell'omonima chiesa caccurese. Luigi Silletta, Piero Pisano e Giovanni Raimondo, nelle vesti dei tre sacerdoti zoroastriani, preceduti dallo zampognaro Antonio Lonetto di Santa Severina, fendendo la folla che gremiva il tempio di recente restaurato, si sono portati davanti la "Grotta" per adorare il Redentore in fasce. In precedenza un gruppo di ragazzi aveva rappresentato la Natività, in uno stupendo presepe vivente nel quale era possibile vedere all'opera fornai, massaie, falegnami, ciabattini,  il tutto fra canti e musiche. Tra gli attori figuravano Maria Teresa Lacaria, Vincenzo Lacaria, Martina Tamburello, Rossana Salerno, Rosy Raimondo, Luca Lumastro ed un gruppo di giovani crotonesi. La manifestazione, che è oramai entrata a pieno diritto fra le tradizioni caccuresi, è stata organizzata dalla Parrocchia di Caccuri. 

 18/1/10  

200.000 euro per la provinciale 32

   La Regione Calabria ha deliberato la concessione di 200.000 euro, nell'ambito del Piano generale di investimenti per la difesa del suolo e per ridurre il rischio di frane lungo la Strada provinciale n. 32 nel tratto compreso tra l'abitato di Caccuri e quello della frazione di Santa Rania. Il finanziamento costituisce una prima trance di un  possibile ulteriore stanziamento che potrebbe arrivare già nelle prossime settimane. Il nostro comune era stato inserito nel piano a seguito delle richieste e delle segnalazioni dell'attuale Amministrazione comunale a seguito dell'alluvione dello scorso mese di settembre. La notizia ci è stata comunicata da Ilario Piccolo, capogruppo di maggioranza al comune. Nei prossimi giorni si terrà una riunione congiunta tra amministratori e tecnici della Provincia e del Comune per coordinare gli interventi.   

  
 18/1/10 


                            
Gli Skelters a Caccuri


E' tutto pronto per il primo ciack di un nuovo video sugli Skelters, un gruppo musicale calabrese appassionato di musica anglosassone e che si pone l'obiettivo di proporre una sorta di new rock in uno stile tipicamente inglese corroborato dal calore della terra calabrese. Il nuovo video clip, dal titolo "Under this moon" (sotto questa luna)  prodotto dalla società Video Record Italia per la regia di Giuseppe Cristiano, sarà girato nel castello di Caccuri nelle cui sale si aggirerà una troupe di una quarantina di persone tra registi, aiuto registi, costumisti, tecnici, comparse e attori. Il "primo colpo di manovella" è previsto per il mese di febbraio. mentre le riperse dovrebbero durare due giorni. Si tratta di un'ottima opportunità di promozione per il nostro paese prontamente ed opportunamente colta dal sindaco Marianna Caligiuri e dal consigliere Ilario Piccolo che, come ci ha comunicato il regista Cristiano, "oltre a promuovere l'iniziativa con grande entusiasmo e vera amicizia, ha dimostrato un grande interesse per l'intero paese,  coinvolgendo gran parte dei giovani Caccuresi."  

25/1/10 

Grande assemblea, ieri sera, nei locali del bar Pisano, un'assemblea come non se me vedevano da tempo e nel corso della quale il capogruppo della minoranza Nicola Di Gioia ha illustrato l'azione e le iniziative dell'opposizione in questi primi mesi di vita della nuova amministrazione comunale. Un'opposizione senza schiamazzi e senza colpi di scena, l'ha definita l'esponente politico caccurese, sempre pronta a collaborare con l'Amministrazione comunale, ma che non rinuncia alle proprie battaglie e a quei problemi che gli stanno a cuore, come la situazione della discarica di Vetrano con tutte le sue implicazioni, al ripristino ed al rispetto della legalità, anche mediante eventuali sanzioni, alle questioni più spicciole come il depuratore di Zifarelli, la seconda postazione medica ed altro ancora. Di Gioia ha dato atto agli amministratori di aver risolto il problema dell'erogazione dell'acqua nei mesi estivi e a questo proposito ha reso noto di aver ricevuto da un anonimo una foto che mostra una conduttura che, partendo da una zona a monte, confluisce nei serbatoi comunali. Evidentemente l'anonimo vuole adombrare un approvigionamento non regolare da parte del Comune che, forse potrebbe mettere a rischio la salute dei cittadini. Per questi motivi ha chiesto all'amministrazione di far luce sulla vicenda adombrando l'ipotesi che possa anche trattarsi di un fotomontaggio. In ogni caso, ha proseguito il capogruppo, pur ascoltando tutti i cittadini,  non siamo e non ci faremo strumenti nelle mani di altri, come abbiamo dimostrato anche nella vicenda elettorale rifiutando certe alleanze. Nella sala era presente anche il sindaco, Marianna Caligiuri che, ad una precisa domanda nata da un intervento del pubblico, ha fatto chiarezza sulla questione della mancata realizzazione, in tutti questi anni, dei Piani per gli insediamenti produttivi. Si è appreso, così, che questo importante strumento che avrebbe potuto consentire lo sviluppo dell'imprenditoria locale, non può essere realizzato perchè l'area prevista dallo strumento urbanistico approvato nei primi anni '90 è gravata da vincoli ineludibili per cui è necessario preliminarmente modificare il P.R.G., cosa che l'Amministrazione sta facendo, anche in collaborazione con i paesi vicini. 


  Febbraio 2010

   03/2/10 

E' stata rinviata a data da destinarsi la cerimonia di inaugurazione del Club F.C., Crotone "Antonio Galardo di Caccuri prevista inizialmente per questa sera. Ciò a causa di sopraggiunti impegni per alcuni calciatori e dirigenti della scuola. 

                                   04/2/10

Il Comune di Caccuri organizza, nella giornata di sabato 6 febbraio 2010, alle ore 17.30 presso la sala consiliare del comune un incontro informativo sul bando regionale  P.I.A.I.G. (Pacchetti Integrati di Agevolazione Imprese Giovanili).
L’iniziativa si inserisce in un programma più ampio che il comune intende sviluppare teso a incentivare e coordinare iniziative imprenditoriali sul territorio con particolare riguardo al recupero delle attività artigianali che stanno scomparendo.
Saranno presenti all’evento esperti in grado di fornire risposte alle esigenze degli intervenuti, in tempo reale, per cui vi invitiamo a sviluppare dei progetti/iniziative da sottoporre. All’incontro interverranno:
Avv. Marianna Caligiuri – Sindaco di Caccuri
On. Francesco Sulla - Assessore Regionale alle Attività Produttive
Dott. Pietro Durante - Assessore Provinciale Mercato  del Lavoro
Dott. Franco Timpano - Presidente Comunità Montana  Alto Crotonese
Dott. Angelo Vittorio Sestito - Dottorando di Ricerca in Economia Aziendale Università di Urbino  e Docente di Tecnica Industriale
Università di Viterbo – Direttore  ABS e Bilancio Asl Roma A - Dottore Commercialista Revisore Contabile 
 
 
Dott.ssa Teresa Giofrè – Dottore Commercialista             
Revisore Contabile partner S.G. & PARTNERS Roma “Società di revisione ed organizzazione contabile specializzata in controllo e gestione fondi pubblici”.

Per maggiori informazioni e dettagli contattare il consigliere comunale Ilario Piccolo cell.3281063229

11/2/10 

E' stato inaugurato ieri sera il Fans Club F.C. Crotone di Caccuri in via Parte. Alla cerimonia erano presenti, oltre ai dirigenti locali con il presidente Giuseppe Falbo, il sindaco Marianna Caligiuri e il presidente del Crotone Salvatore Gualtieri accompagnato dal centrocampista Antonio Galardo al quale il club è stato intitolato, dall'addetto stampa Francesco Biafora e da uno stuolo di tifosi crotonesi. La cerimonia si è chiusa con un buffet nel bar Pisano. 

 

15/2/10 

           
     
Agazio Loiero                               Peppe Bova

Il Presidente della Giunta regionale in carica, Agazio Loiero, ha vinto le primarie caccuresi che si sono svolte ieri nel disinteresse totale dei cittadini e dei militanti di vecchia data. Al politico originario di Santa Severina sono andati 111 voti, mentre lo sfidante Giuseppe Bova si è fermato a 26 voti. 


20/2/10
 

  

E' stata un'assemblea affollatissima come non se ne vedevano da anni quella di ieri sera nei locali del bar Pisano convocata per lanciare una petizione popolare che chiede l'individuazione della zona carente e l'istituzione della quinta postazione di medicina di base nell'ambito territoriale formato dai comuni si Savelli, Castelsilano, Cerenzia e Caccuri.   Promotore dell'iniziativa è un comitato spontaneo di cittadini tra i quali i componenti del gruppo di minoranza al Comune di Caccuri. Nel documento si chiede all'ASP di Crotone di recepire le sentenze del Tar del Lazio e del Consiglio di Stato che ripristinano il rapporto 1/1000 tra medico di base e assistiti, annullando le deliberazioni regionali che allargavano questo rapporto a 1/1200. Quest'atto, che a questo punto dovrebbe essere un atto dovuto, consentirebbe al nostro paese, sulla base della popolazione residente a Caccuri, di avere un secondo medico (una seconda postazione medica come viene oggi definito con un orrendo neologismo) che, comunque, raccoglierebbe anche altri assistiti nei diversi paesi dell'ambito. I toni di un'assemblea, tutto sommato unitaria, si sono un po' scaldati dopo un intervento del Sindaco, Marianna Caligiuri e di altri cittadini presenti, evidentemente influenzati dall'imminente campagna elettorale regionale, senza, comunque, degenerare e, fortunatamente, senza riuscire a scalfire il senso ed il valore dell'iniziativa. Alla fine dell'assemblea, intorno alle 19,30, erano state già raccolte decine e decine di firme, ma la raccolta proseguirà anche nei prossimi giorni. 

22/2/10    

 E' morta Clorinda Cimino



   Si è spenta sabato scorso, all'età di 96 anni,  Clorinda Cimino in Ventura. Il ricordo di za Clorinda, come la chiamavamo affettuosamente tutti i giovani caccuresi di qualche decennio fa, è legato al periodo nel quale gestiva il bar di vico Municipio e il centralino telefonico, alla pazienza e allo scrupolo con il quale gestiva questo importante servizio quando i telefoni privati  si contavano sulle dita di una mano e za Clorinda doveva preoccuparsi di avvisare, tra mille difficoltà,  anche gente che abitava in rioni lontanissimi,  delle telefonate e delle richieste di appuntamenti telefonici al centralino, magari di parenti o familiari emigrati, appuntamenti che non si potevano assolutamente mancare. Per questo le sono stato  sempre molto riconoscente per avermi consentito, tante volte, di non mancare gli appuntamenti con i miei genitori che mi chiamavano dalla Svizzera, così come faceva per tutti. 
   In questa triste ricorrenza giungano al figlio Libero, alle nuore, ai nipoti ed ai parenti tutti, le più sentite condoglianze. 


23/2/10
L'Amministrazione fornisce il rendiconto


Nel corso di una grande assemblea  nell'aula consiliare, gli amministratori, domenica scorsa,  hanno illustrato l'operato della nuova Amministrazione comunale in questi primi nove mesi di mandato. "Abbiamo voluto organizzare questo incontro informativo, ha esordito il sindaco Caligiuri, par fare chiarezza e informare sulle cose fatte e su quelle da fare." Ha poi ringraziato ripetutamente la sua squadra di amministratori e dipendenti per la competenza, lo zelo e la capacità di lavorare divertendosi e di raggiungere traguardi strabilianti tanto da poter definire questa Amministrazione,  con una definizione  oggi molto in voga, alla Bertolaso, "L'amministrazione del fare."  "Ci vogliamo bene e ci divertiamo" ha continuato il primo cittadino per descrivere il clima idilliaco che regna all'interno della compagine. Ringraziamenti anche ai lavoratori Afor per l'impegno e la collaborazione nella realizzazione di diversi interventi all'interno del centro abitato come quello di piazza Annunziata, ancora adibita ad autoparco. Ha poi fatto l'elenco delle opere sbloccate come i lavori di ristrutturazione dell'edificio scolastico, del centro storico e del depuratore di Zifarelli entrato finalmente in funzione, dell'impianto di lampade votive al cimitero e le decine di piccoli interventi sulle strade interpoderali. E' intervenuto quindi l'assessore Aragona che elencato i debiti fuori bilancio ereditati e che ammontano complessivamente a 253.183 euro e fra i quali spiccano i 96.000 euro di debiti nei confronti dell' ANTO n. 3 Calabria,  i 61.670 euro di debiti per il conferimento dei rifiuti in discarica per gli anni 2007 e 2008 e i 41.527 euro di parcella all'avvocato che ha rappresentato il Comune nella vertenza Eido. Il vicesindaco Maria Giovanna Loria si è soffermata sui progetti volti a favorire lo sviluppo dell'artigianato, mentre il consigliere Raffaele Lacava ha elencato le iniziative ed i progetti in fase di elaborazione per il recupero degli impianti sportivi esistenti per i quali occorrerebbero circa 80.000 euro e  i progetti di informatizzazione degli uffici comunali e di tele sorveglianza degli edifici pubblici. Ha poi ceduto la parola al vigile Giuseppe Napoli che ha presentato il sito del Comune attivato nei giorni scorsi. Purtroppo ancora una volta è mancato qualsiasi cenno al problema del controllo del territorio e, soprattutto, alla individuazione delle aree da destinare alla realizzazione di attività industriali ed artigianali (aree PIP), il vero grande, ineludibile progetto di cui Caccuri ha bisogno da almeno venti anni e che nessuna amministrazione negli ultimo vent'anni è stata in grado o ha voluto approntare e realizzare per arcani motivi che non siamo mai riusciti a capire, mentre i nostri giovani continuano a realizzare i loro laboratori artigianali o ad avviare attività commerciali in paesi diversi dal nostro. Se non si risolverà questo grande problema è assai improbabile che artigianato, commercio e piccola industria diventino il volano dello sviluppo economico del paese.  Nessun cenno, infine, al problema di Eido, il grande fondo comunale che una sentenza  del Commissario per gli usi civici della Calabria, sulla scia di un pronunciamento del 1945 della Corte d'Appello di Roma , Sezione Speciale Usi Civici, confermato dalla Corte di Cassazione, ha accertato essere gravato di usi civici quale demanio collettivo reintegrando nel possesso, (un possesso che avrebbe dovuto già esistere in virtù della sentenza delle Cassazione già dal 1945) il Comune di Caccuri. 

28/2/10

                  Importante Consiglio comunale: nessuna omissione da parte dell'Amministrazion

Nel corso della seduta del Consiglio comunale di venerdì scorso,  il sindaco Marianna Caligiuri, ha fatto chiarezza su diverse questioni al centro dell'attenzione dell'Opinione pubblica come il problema del secondo medico di base a Caccuri, quello della paventata soppressione della postazione di guardia medica e sulla vertenza Eido.  In apertura di seduta, dopo l'approvazione dei verbali della precedente seduta, il Consiglio ha proceduto alla sostituzione, in seno alla commissione elettorale, del consigliere dimissionario Daniela Loria, rappresentante della minoranza, con Luigi Silletta, dello stesso gruppo. Si è poi passati a discutere il problema del secondo medico di base. Il  Sindaco, dopo aver duramente stigmatizzato il comportamento di alcuni individui che hanno tentato di strumentalizzare platealmente la vicenda arrivando a farsi ricevere da Prefetto nel subdolo ed inqualificabile tentativo di screditare e delegittimare l'Ente locale, ha informato i presenti sulle iniziative già assunte nelle scorse settimane dall'Amministrazione comunale per ottenere il secondo medico ed ha proposto di votare una delibera di richiesta della dichiarazione di zona carente con conseguente nomina del secondo medico, per  rafforzare sia le precedenti  richieste in tal senso, sia quella contenuta nella petizione popolare promossa dai consiglieri della minoranza.
Per ciò che concerne il problema della Guardia medica ha spiegato che la Regione, pur nella necessità di dover ridurre le spese, ha abbassato il rapporto popolazione residente- medico di guardia da 1/5000 a 1/3500. Ciononostante la legge dei numeri impone dei tagli che oltre a riguardare centri anche grandi e lontani dalle altre postazioni come, ad esempio, la popolosa frazione dei Le Castelle di Isola Capo Rizzuto, toccheranno, probabilmente, anche i comuni del nostro Distretto. L'ASP pare sia intenzionata a ubicare le postazioni di guardia medica in posizioni ritenute centrali rispetto al territorio per cui, per quanto ci riguarda,  la scelta della postazione da mantenere potrebbe ricadere su Cerenzia. L'ASP non sembra voler subordinare la scelta della centralità ad  altri fattori, come ad esempio il fatto che a Caccuri fruisce gratuitamente di idonei locali forniti dal Comune, tanto che scarterà, probabilmente, anche Castelsilano dove i locali sono addirittura di proprietà della stessa azienda. Ciononostante l'Amministrazione farà tutto il possibile per mantenere a Caccuri questo servizio. A tale proposito il consigliere Ilario Piccolo ha ricordato i grandi meriti di questa Amministrazione nella riattivazione dell'Assistenza domiciliare integrata che risolve il problema di molti anziani bisognosi di cure. Infine il Sindaco ed il consigliere Aragona hanno fatto chiarezza anche sulla vertenza Eido che oppone il Comune agli eredi De Marco. Anche in questo caso il Sindaco, dopo aver chiesto rispetto per la sofferenza  delle persone coinvolte che vivono da sempre su questo fondo e che ritengono, a torto o a ragione quasi una loro proprietà, ha dimostrato efficacemente che non vi sono state omissioni o compiacenze nei confronti di alcuno e che solo il 17 febbraio, ovvero pochi giorni fa, la Corte d'Appello ha rigettato la richiesta di sospensiva dell' immissione in possesso del Comune decretata, qualche mese fa dal Commissario per gli usi civici, presentata dagli eredi De Marco, per cui solo ora è possibile diffidare gli eredi De Marco dall'effettuare lavori sul fondo. In ogni caso, ha tenuto a precisare il Sindaco, si tratta ancora di una sentenza interlocutoria poiché il pronunciamento nel merito è previsto per il prossimo mese di maggio. Nel dibattito è intervenuto anche l'avvocato Luigi Longo, figlio e difensore di uno degli eredi che ha urbanamente motivato le ragioni per le quali i suoi parenti intendono proseguire nel giudizio contro il Comune, pur riconoscendo all'Ente  la proprietà del fondo, fra l'altro implicitamente riconosciuta sin dal secolo scorso con il pagamento di un canone annuo di fitto. 

                                                                      Marzo 2010

Sistemato lo spazio di fronte il Calvario

7/3/10   



L'Amministrazione comunale ha provveduto a sistemare la zona antistante il Calvario e la Chiesa  cinquecentesca della Riforma. In particolare sono stati tagliati i pini e gli altri alberi d'alto fusto ( uno di essi, quello più vicino al Calvario aveva provocato una leggera crepa nel muro di contenimento) e sostituiti con altre piante. Si è provveduto anche a realizzare una siepe per tutta la lunghezza dell'aiuola e piantare, molto opportunamente, due piante di ulivo davanti l'edicola del Calvario. Complessivamente un lavoro abbastanza gradevole dunque, anche se, forse, si sarebbe potuta risparmiare qualche pianta adulta, almeno per qualche anno, fino a quando non sarebbero cresciute quelle messe a dimora nei giorni scorsi. Ora l'ideale sarebbe convincere o costringere la Telecom ad eliminare quell'obbrobrio di palo piantato proprio di fronte l'edicola. 

  8/3/10

8 marzo con freddo e neve



Otto marzo all'insegna del freddo e della neve in questa giornata di celebrazione e di mobilitazione  contro gli attacchi alla democrazia e alle leggi. Durante la notte una leggera spruzzata di neve ha imbiancato i tetti del paese, ma già mentre scriviamo, nonostante il termometro segni 3 gradi, la bianca coltre si è sciolta quasi del tutto.  

10/3/10   




La strada provinciale nel tratto Rittusa - Ielandaro

Un violento nubifragio si è abbattuto per tutta la notte su Caccuri e dintorni provocando diversi danni. La strada provinciale 32, nel tratto Zifarelli - Santa Rania è interrotta in più punti e risulta intransitabile. Le cunette ostruite da anni, hanno fatto si che torrenti di acqua e fango l'acqua venissero convogliati sulla sede stradale e, da lì, nelle proprietà private a valle della strada provocando ulteriori danni. Acqua piovana e terriccio si sono infiltrati anche nel serbatoio comunale rendendo necessaria la sospensione dell'erogazione acqua potabile per cui, dalle prime ore della mattina, il paese è senz'acqua. 


                                            
 10/3/10 
     
                              Ruspa in azione sulla S.P. 32                                                       Frana sul rettifilo di Zifarelli

Continua il censimento dei danni provocati dal violento nubifragio di martedì notte che ha sconvolto il territorio caccurese. Per tutta la giornata di ieri le ruspe hanno lavorato alacremente per sgombrare la provinciale 32 dalle numerose frane che avevano interrotto il traffico tra Caccuri e Santa Rania. Due escavatori, inoltre, hanno tentato di sgomberare l'imbocco delle sorgenti comunali da un'enorme quantità di fango che ha reso necessaria la sospensione dell'erogazione dell'acqua che riprenderà, probabilmente, solo nella mattinata di oggi e solo per usi igienici, ma non idro potabile. Il 90% delle strade interpoderali risulta danneggiato. Danni notevoli anche alle proprietà private ed alla colture. 


12/3/10

     
Riapre l'Archivio storico del Comune

Si realizza  il sogno dei ricercatori di poter, finalmente prendere visione, dopo quasi vent'anni,  dei documenti dell'archivio storico del Comune di Caccuri. L'Amministrazione comunale, infatti, ci ha inviato il seguente comunicato stampa:
"
L'Amministrazione Comunale sta lavorando alla realizzazione dell'archivio storico attraverso un'attenta e faticosa operazione di vera e propria ricostruzione dello stesso con il recupero di migliaia di atti nei quali sono racchiusi la storia e l'identità di Caccuri.
L'Amministrazione Comunale.
"       

 13/3/10

 L'Assessore regionale Francesco Sulla ha incontrato, venerdì sera, nella Sezione del PD di Caccuri, militanti, simpatizzanti e cittadini per fare il punto su cinque anni di amministrazione di Centro sinistra alla Regione Calabria ed illustrare i progetti per il futuro, se l'elettorato calabrese confermerà la sua fiducia al presidente Loiero ed alla sua squadra. 

      
     L'Assessore, che è anche Segretario della Federazione provinciale del PD, si è soffermato a lungo sulle cose realizzate in oltre 350 comuni della Calabria, sia amministrati dal centro sinistra che dal centro destra che hanno, però, a differenza di quello di Caccuri, progettato e chiesto alla Regione i finanziamenti. Per Caccuri, solo di recente sono stati finanziati alcuni progetti perché la nuova amministrazione ha finalmente progettato e chiesto finanziamenti. Sulla ha anche illustrato quanto è stato fatto nel Crotonese per i comuni costieri e per quelli dell'interno (perché il nostro territorio dev'essere valorizzato nel suo complesso, ha più volte ripetuto), per l'aeroporto di Crotone, per l'ospedale, per l'elisoccorso che, finalmente, è una realtà, per ottenere il Genio civile e la sede del'Arpacal a Crotone. Questa Giunta ha fatto più di tutte le altre giunte regionali messe insieme, ha concluso, purtroppo è mancata nella comunicazione, nella capacità di informare adeguatamente i cittadini sulle cose fatte,  concordando poi, con la "provocazione" di un militante, che gli ricordava che "il più grande comunicatore" è il partito e sulla necessità che questo partito venga, finalmente, tenuto a battesimo e messo in grado di lavorare per costruire un gruppo dirigente giovane che sappia prendere in mano il proprio futuro. Chiunque volesse rendersi conto dell'operato della Giunta regionale in questi ultimi cinque anni può dare uno sguardo al volume Calabria 2005-2010 - Le cose fatte - Cinque anni di governo regionale edito dalla Regione Calabria.


16/3/10 

Si è spento ieri, nella frazione di Santa Rania, all'età di 81anni, Salvatore Murgia. I funerali saranno celebrati oggi alle 15 nella chiesa di San Pio di Santa Rania. In questo momento di grande dolore  giungano all'amico Pasquale, ai familiari ed ai parenti tutti le più sentite condoglianze. 

18/3/10



Sono stato completati i lavori di sistemazione della zona del Calvario, tra il viale Convento e la via Giovanni Dardani. Nell'occasione i lavoratori dell'Afor, che hanno realizzato l'opera per conto del Comune, hanno provveduto anche a restaurare l'edicola e a ridurre una crepa nel muro di sostegno della strada provinciale. Ora l'insieme appare più suggestivo e più ordinato, come più suggestiva e ordinata appariva piazza Annunziata nei mesi scorsi, appena ultimati i lavori di manutenzione,  prima che tornasse ad essere l'autoparco di sempre. Per fortuna la zona intorno al Calvario non si presta ad essere utilizzata a parcheggio più o meno privato. 

27/3/10

La scuola materna  sede dei seggi

Ieri, per un deplorevole errore, avevamo scritto che  i seggi elettorali per le elezioni regionali di domenica 28 e lunedì 29 sarebbero stati allestiti nei locali della scuola media in via Dardani, non essendo, evidentemente, ancora ultimati i lavori di manutenzione straordinaria del vecchio edificio della scuola elementare di via Adua iniziati circa nove mesi fa. I seggi, in realtà, sono stati allestiti nella scuola materna, sempre in via G. Dardani. Ci scusiamo con i visitatori.  


28/3/10   

Celebrate le  Palme

 


Celebrato questa mattina, davanti al Calvario di via G. Dardani, officiante don Vincenzo Ambrosio,  il tradizionale rito della benedizione della "Palme". Molte le palme di alloro e di ulivo, poche, ma forse più dell'anno scorso, le tradizionali palme di carta colorata con confetti e cioccolatini, un'antichissima tradizione che, per fortuna, resiste ancora alla globalizzazione e alla "modernità." 

28/3/10  
                                       
                    
L'acqua torna potabile

Il risultato delle analisi effettuate su campioni di acqua prelevati dalla nostra rete idrica conferma che il prezioso liquido è tornato ad essere potabile  per cui è stata revocata l'ordinanza del Sindaco dello scorso 10 marzo emessa dopo le infiltrazioni di terriccio nei serbatoi provocate dal nubifragio del 9 marzo. 



30/3/10  
Si è spenta nei giorni scorsi a Crotone, Antonia Pisano coniugata Lacaria. Aveva 70 anni. Profondamente rattristati per la notizia, vogliamo far giungere a Giovanni, ai figli,  al genero Giovanni Spatafora, agli amici Adolfo e Caterina ed ai parenti tutti le più sentite condoglianze.  
                                     
                                                                                     

 31/3/10 
                                   


Ieri mattina, presso l'Università Magna Graecia di Catanzaro, la nostra concittadina Natascia Mele ha conseguito brillantemente  la laurea in Scienze motorie con voti 105/110. Alla neo dottoressa, agli amici Palmiro e Mena e ai parenti tutti gli auguri più affettuosi dall'Isola Amena e da tutti gli amici del sito. 

 

Aprile 2010


    04/4/10 

 
 
Sono in corso da qualche giorno i lavori di restauro della fontana di Canalaci, il modesto, ma grazioso monumento posto all'entrata nord del paese, proprio sotto lo spuntone roccioso conosciuto col nome de "Il papa" che sovrasta l'omonima valle. I lavori vengono realizzati utilizzando gli operai dell'Afor ('azienda forestale regionale,  che operano alle dipendenze del Comune). La fontana di Canalaci, sulla cui facciata nord fu collocato un pregevole stemma araldico lapideo dell'Università di Caccuri, risalente al 1734,  riportato alla luce nei primi anni '80 disboscando i cespugli di rovo cresciuti nei pressi del monumento, fu realizzata nel 1884, proprio mentre erano in corso i lavori per la costruzione della torre merlata e del rivellino che trasformarono in "castello" medioevale l'antica dimora dei duchi Cavalcante, probabilmente su progetto dell'architetto Adolfo Mastrogli, lo stesso progettista e direttore dei lavori del castello che soggiornò in paese alcuni anni, tanto da riceverne la cittadinanza onoraria. Il sindaco dell'epoca, infatti, il barone Guglielmo Barracco, era, nello stesso tempo, il proprietario del castello e il committente della fontana. L'acqua, proveniente da una sorgente alle falde della Serra Grande, sgorga da un bassorilievo lapideo che rappresenta un volto femminile e che conosciuto da tutti i caccuresi sparsi sull'orbe terraqueo con il nomignolo di "'a Ciota 'e Canalaci" Originariamente in pietra a faccia vista, fu, successivamente, secondo le mode del tempo, rivestita con una brutta crosta di intonaco  e dipinta di bianco. Ora si spera che venga riportata allo stato originale. 

08/4/10             


              
Franco Trivieri con l'eccezionale tartufo


Un eccezionale tartufo del peso di 850 grammi è stato raccolto, lunedì scorso, dal nostro concittadino Franco Trivieri, in località Cucco. La trifola che possiamo ammirare nella foto,  è uno dei più grandi esemplari scovati negli ultimi anni nelle nostre campagne.

 09/4/10    

E' deceduta martedì scorso a Como Maria Succurro, vedova Marra. I funerali saranno celebrati oggi pomeriggio, alle ore 15, nella chiesa del Convento. Giungano ai familiari e ai parenti tutti le più sentite condoglianze. 

09/4/10

Carol Pasculi ha conseguito brillantemente, ieri mattina, la laurea specialistica in Economia Aziendale con voti 110 e lode  discutendo la tesi "La Rendicontazione Sociale nelle Imprese Sociali."  Alla neo dottoressa gli auguri più affettuosi per una carriera ricca di ulteriori successi e soddisfazioni,  agli amici Pierino e Nunzia ed ai parenti tutti un saluto ed i complimenti de  L'Isola amena e del suo web master. 

11/4/10

Caccuri avrà presto il secondo medico di base

 Il direttore generale dell'ASP di Crotone, dott. Vincenzo Scuteri ha inoltrato venerdì scorso, all' Assessorato alla Sanità, settore Assistenza primaria della Regione Calabria, il provvedimento contenente l'individuazione dei posti carenti di medici di assistenza primaria di alcuni ambiti territoriali tra i quali quello di Savelli - Caccuri - Cerenzia - Castelsilano, con l'obbligo di apertura di un ambulatorio nel Comune di Caccuri. La notizia è stata resa nota dall'on. Salvatore Pacenza con una lettera modello Prima Repubblica indirizzata all'ex sindaco di Caccuri Sandro Falbo e affissa nei locali pubblici. 

2/4/10

   
I nuovi consiglieri regionali di Crotone

Sono finalmente noti e definitivi i nomi dei consiglieri regionali calabresi eletti nelle elezioni dello scorso marzo. L'Ufficio elettorale presso la Corte d'Appello, dopo la proclamazione del presidente Scopelliti, ha proceduto all'assegnazione dei seggi alle liste che hanno superato il 4 per cento dei consensi.  A Crotone risultano eletti Emilio De Masi per l'Italia dei Valori, Francesco Sulla per il PD, Alfonso Dattolo per l'UDC, Francesco Pugliano per la lista Scopelliti e Salvatore Pacenza per il PDL. 
      


18/4/10  
 
 
E' morto Umberto Dragone
Saranno celebrati oggi pomeriggio alle ore 16, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria delle Grazie, i funerali di Umberto Dragone, spentosi venerdì scorso all'età di 87 anni. Originario di Rocca di Neto, ma residente da molti decenni a Caccuri avendo sposato una nostra compaesana, Umberto era una persona educata, gentile e rispettosa che si faceva stimare da tutti. In questa tragica giornata, giungano ai figli, ai nipoti ed ai parenti tutti, le più sincere condoglianze del web master e dei visitatori . 

 

                                                              Maggio 2010

7/5/2010 
               
Concerto di Primavera      

                                       

 Ieri pomeriggio, all'interno della splendida Chiesa di Santa Maria del Soccorso, gli alunni della Scuola Media "Giovanni XXIII" di Crotone, diretti dall'insegnante Diana Oliverio, si sono esibiti nel "Concerto di Primavera" promosso dalla Fondazione Terzo Millennio e dal suo presidente Luigi Ventura che ha dato il benvenuto ai concertisti e ai pochi caccuresi presenti. I ragazzi, tutti molto bravi, hanno proposto un repertorio  insolito per manifestazioni di questo tipo ed assai impegnativo mettendo in luce una buona tecnica individuale esaltata da un'ottima orchestrazione.

11/5/2010 
                                      
Caccuri letteraria: Olimpio Talarico e Luigi Spadafora pubblicano le loro opere

                      
              
Il libro di Spadafora                          Olimpio Talarico

Due interessanti iniziative letterarie arricchiscono, in questi giorni,  il patrimonio culturale del nostro paese: si tratta della pubblicazione del racconto politico "Il controcanto del bombardino" di Olimpio Talarico e della prossima presentazione del volume "Con la luce nel cuore" di Luigi Spadafora.  L'opera di Olimpio può essere letta sul sito www.scrittinediti.it, mentre il romanzo breve di Luigi sarà presentato il 25 Maggio 2010 alle ore 18,00 presso
l'istituto Ripamonti di Como e il ricavato della serata verrà devoluto in beneficienza per il progetto Marafiky School Kenia. Nei prossimi giorni parleremo più diffusamente, magari in una una recensione,  di questo primo racconto nel quale Olimpio,  ricostruisce liberamente un episodio della storia politica italiana e la visita del Duce nella nostra Regione con le inevitabili reazioni dei fascisti e dei loro avversari di sempre, i comunisti per i quali l'Autore sembra simpatizzare.  Originale il finale, che non riveliamo per non togliere ai lettori il gusto della lettura. 


 15/5/2010

                     
Parte il POR Calabria per i rifiuti

Il Comune di Caccuri è stato inserito fra i comuni,  consorzi e raggruppamenti di Comuni e Comunità Montane, per la realizzazione o l'adeguamento di centri di raccolta a supporto della raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Si tratterebbe, in pratica, delle cosiddette "isole ecologiche", ovvero centri di raccolta di rifiuti ingombranti in attesa di smaltimento. Il finanziamento concesso ammonterebbe a circa 60.000 euro. Le opere da realizzare fanno parte del  POR Calabria Fesr 2007- 2013 - Linea di intervento 3.3.2,1 il cui decreto dirigenziale è stato assunto lo scorso 4 aprile. Lo stanziamento complessivo ammonta a 15 milioni di euro.

27/5/2010

  
Un tuffo nell'arte infantile ieri mattina a Cerenzia


  
"Questa è didattica pura, processo formativo, crescita culturale." Con questa sintetica definizione il prof. Mimmo Caruso, genitore, già docente dell'Istituto d'arte di San Giovanni in Fiore e titolare di una bottega d'arte, ha illustrato l'interessante estemporanea di pittura degli alunni della Scuola dell'Infanzia di Cerenzia, ideata e coordinata dall'infaticabile insegnante Maria Madia, uno di quei tanti "eroi moderni" che, in una scuola sottoposta da circa tre decenni al massacro da una classe politica irresponsabile, si impegna quotidianamente, assieme ai valenti colleghi che collaborano con lei, a favorire la formazione e la crescita culturale delle nuove generazioni con dedizione, modestia, oserei dire pudore, competenza, professionalità e amore per il suo  duro e mal retribuito lavoro.
   L'iniziativa, come ha spiegato la dirigente scolastica Mariella Gentile, dopo aver ringraziato gli alunni,  gli insegnanti, i genitori ed il Sindaco di Cerenzia Stano Dima, è inserita in un progetto didattico in tre fasi delle quali l'estemporanea rappresenta solo la prima tappa e che prevede la realizzazione, nel corso del prossimo anno scolastico, di un opuscolo illustrativo per concludersi, nell'anno scolastico 2011/12 con una rappresentazione teatrale.
   Il Sindaco Dima, dopo aver sottolineato che il progetto mira a sensibilizzare gli animi assumendo così una valenza molto positiva, ha espresso la volontà dell'Amministrazione comunale di provvedere ad incorniciare i lavori dei bambini per acquisirli al patrimonio del costruendo museo per il quale il Comune ha ottenuto un finanziamento di 400.000 euro.  Apprezzamento per l'iniziativa è stato espresso anche dal giornalista Giuseppe Suffanti del quotidiano La Sicilia, esperto di arte e cultura, intervenuto alla manifestazione.
   Si tratta di riconoscimenti non certo formali e del tutto meritati, per il personale docente, per Maria Madia in primo luogo, ma anche per le altre valide colleghe da anni impegnate in queste lodevoli iniziative, per Rosanna Mancini. artista e moglie di artista che, in qualità di genitore, ha dato il suo contributo alla preparazione dell'estemporanea, per lo stesso professor Caruso che ha sottolineato anche il "valore artistico" delle opere realizzate in alcune delle quali "rivive quasi il percorso artistico di Van Gogh nel suo passaggio dall'impressionismo all'espressionismo" mentre in altre sembra quasi percepire i tratti della pittura di Kandiskj.
   Indubbiamente, anche per chi scrive, che pure ha trascorso 37 anni della propria esistenza nella scuola, in mezzo ai fanciulli, l'estemporanea di Cerenzia costituisce una delle più valide iniziative didattico - pedagogiche alle quali ha avuto modo di assistere. Generalmente  progetti di questo tipo si chiudono, a fine anno, con una mostra dei lavori realizzati nel corso dell'anno dagli alunni nei quali, non di rado, si intravede, tra le pieghe, la mano dell'insegnante: Mai era capitato, almeno dalle nostre parti, di vedere un gruppo di bambini di 5 anni, in diretta, sul palco di un teatro, con tavolozza e cavalletto, dipingere, su tema libero,  sotto l'occhio vigile di decine e decine di spettatori e senza alcuna mediazione o contaminazione, dei veri e propri capolavori. Veder comparire su di una tela bianca, in meno di mezzora, con poche pennellate una quadro come quello di Pierpaolo o come quello di un altro dei piccoli artisti, prendere atto in modo così immediato della loro creatività è davvero un qualcosa di veramente emozionante.  Questa è la scuola pubblica  italiana, la scuola calabrese, la scuola di un piccolo paese della presila crotonese, la scuola ricca di talenti e professionalità che lavora, produce cervelli,  forma le coscienze, nonostante sia da decenni sotto attacco.

 

                                                    Giugno 2010
01/6/2010 
La scuola Primaria chiude l'anno con un musical


Con la messa in scena di un musical dal titolo "L'albero della famiglia e le famiglie di tutto il mondo"  che ha visto impegnati una quarantina di ragazzi, la Scuola Primaria "M.F. Sperlì"  ha chiuso di fatto l'anno scolastico.  Nonostante il tema così impegnativo e difficile da trattare in una scuola sempre meno secolarizzata e nella quale gli spazi di laicità si riducono sempre più e in un'epoca nella quale il concetto di famiglia si va evolvendo producendo polemiche e lacerazioni nel corpo stesso della società, lo spettacolo è apparso privo di eccessivi spunti didascalici  e moraleggianti risultando, nel complesso gradevole. Gradevoli sia le parti recitate che le coreografie nelle quali si indovina il contributo della maestra Roberta Sellaro, genitrice di un'alunna e alla quale la coordinatrice del progetto, Angela Barberio, ha rivolto un pubblico ringraziamento. Alla fine la dirigente Mariella Gentile ha ringraziato gli alunni, i docenti ed i presenti, sottolineando l'impegno e la professionalità dei docenti e la bravura degli alunni. 

 02/6/2010 

E' morto Dino Macrì


                                 
Si è spento ieri mattina,  a Crotone Amedeo Macrì. Dino, così com'era chiamato affettuosamente  da amici e parenti, avrebbe compiuto 60 anni nel prossimo mese di luglio.  Era nato infatti nel luglio del 1950 ed era figlio di 
Francesco Macrì, medico condotto ed ufficiale sanitario di Caccuri 
I funerali saranno celebrati oggi pomeriggio a Caccuri nella chiesa di Santa Maria delle Grazie.  La morte è sempre un evento doloroso ed inaccettabile, , sia per i familiari e i parenti che per gli amici, soprattutto quando ghermisce una persona giovane, ma una morte così improvvisa e crudele è ancor più intollerabile. In questi momenti di profondo dolore la mente torna agli otto anni trascorsi insieme a Dino nella stessa classe, fra gli stessi banchi insieme a tanti altri splendidi ragazzi alcuni dei quali, purtroppo, ci hanno troppo precocemente lasciato.  Giungano  alla moglie Rosina, ai figli e ai parenti tutti, così provati dal terribile evento, le mie più sentite condoglianze. 
Il cordoglio  degli amici  clicca qui

 05/6/2010 
                 
Ordinanza sull'uso dell'acqua

Da venerdì scorso e fino a nuove disposizioni, l’acqua della rete idrica caccurese potrà essere utilizzata solo per fini igienico– sanitari, ma non per bere. Il divieto è contenuto in una ordinanza emessa dal sindaco Marianna Caligiuri a seguito della comunicazione dell’ARPACAL (Agenzia Regionale Protezione Ambiente) dello scorso 4 giugno secondo la quale, dalle analisi sui campioni di acqua prelevati dalla stessa rete dall’ASP di Crotone è emersa la presenza di batteri coliformi in percentuale superiori ai limiti consentiti dalla legge. Al momento non si conoscono la fonte e le cause dell’inquinamento, ma non dovrebbe trattarsi di qualcosa di eccessivamente allarmante. Pare, infatti, che ci sia discordanza trai  risultati dei diversi prelievi effettuati dalle  diverse fontane pubbliche. In particolare l’acqua della fontanina collocata nello spazio antistante il bar Pisano pare sia risultata limpida, mentre in quella che sgorga dallo zampillo della piazza vi sarebbero presenti numerosi batteri. Anche in passato si verificarono episodi del genere che si rivelarono spesso dei falsi allarmi. In ogni caso bene hanno le Autorità preposte a dare l’allarme ed il Sindaco ad emettere l’ordinanza a tutela della salute pubblica e bene faranno i cittadini ad astenersi dal bere l’acqua per qualche giorno.  

07/6/2010  

Alle stampe il primo romanzo di Maria Francesca Allevato 

                  
               Maria Francesca Allevato

Ancora una piacevole sorpresa che ci riempie di orgoglio come caccuresi. Dopo la pubblicazione del racconto "Il controcanto del bombardino" di Olimpio Talarico e del volume "Con la luce nel cuore" di Luigi Spadafora, ora è la volta della nostra concittadina  Maria Francesca Allevato all'esordio col suo romanzo storico "Invito al viaggio", ed. Giraldi, sulla vita e sulla famiglia di San Luigi IX, re di Francia, detto anche "Il Santo", canonizzato nel XIII secolo, il re che guidò ben due Crociate. Il romanzo è ambientato tra  la Francia del tempo e la Calabria. Attendo con ansia di poter leggere questa interessante opera della brava Maria Francesca  e magari recensirlo. Intanto colgo l'occasione per formulare alla giovane autrice  di un'opera così impegnativa, gli auguri più affettuosi per una lunga e brillante carriera letteraria.   

11/6/2010 

Ancora una volta gli utenti caccuresi devono fare i conti con i disservizi dell'ufficio postale locale a causa del frequente blocco dei computer che rende impossibile qualsiasi operazione. Per due giorni (mercoledì e giovedì) i Caccuresi e gli abitanti della frazione di Santa Rania, così com'era avvenuto già qualche tempo fa, sono stati costretti a recarsi  Cerenzia, anche per spedire una semplice raccomandata. Ci si augura che tali inconvenienti non si ripetano anche in futuro e che l'utenza abbia finalmente, anche a Caccuri, la certezza del servizio.     

11/6/2010 

Sono state riparate nei giorni scorsi  le buche che costellavano la via Principessa di Piemonte. Si tratta, ci auguriamo, di un intervento tampone per superare l'emergenza dal momento che la strada, così come molte altre strade interne del rione Croci, alle quali non si mette mano da  25 anni, avrebbero bisogno di una manutenzione straordinaria per risolvere, almeno per un altro ventennio,  i problemi. Intanto ci auguriamo che venga riempito il fossato nel tratto della stessa strada nei pressi dell'incrocio con via Adua, sia per eliminare una situazione di pericolo, sia per allargarla e, magari, ripristinare il doppio senso di circolazione ponendo fine ad una situazione ridicola per cui si vieta il transito (da via Adua verso il rione Campo) alle biciclette, ma lo si consente agli autocarri. Prendiamo atto con piacere che alcuni amministratori, con squisita sensibilità,  hanno manifestato la disponibilità a risolvere questo problema.  

14/06/2010 
                                    

Il dialetto ha un grande valenza didattica ed il teatro dialettale rappresenta, senza'altro, uno strumento importante per insegnare alle giovani generazioni la lingua degli antenati  trasferendo loro un grande patrimonio culturale, oltre che una formidabile occasione di socializzazione e di crescita per chi si dedica a quest'arte. E' questo quanto è emerso dal convegno"Dialetti in scena" promosso dal GTMC. 
Per il servizio completo clicca sulla foto in alto

24/06/2010

L'acqua torna potabile

Dopo una ventina di giorni l'acqua erogata dalla rete comunale torna ad essere ufficialmente potabile. L'annuncio alla popolazione è stato dato mediante un tradizionale bando con l'auto della polizia municipale (il mezzo tutto sommato più efficace e più affidabile per avvisare rapidamente i cittadini) ieri pomeriggio. L'acqua, così come è successo tante altre volte negli scorsi anni e negli scorsi decenni,  era stata dichiarata non potabile per misura precauzionale a seguito del risultato contraddittorio di alcune analisi effettuate dagli enti preposti alla tutela della salute pubblica. Pare infatti che tali analisi avessero certificato la potabilità dell'acqua attinta nelle fontane pubbliche del rione Croci e riscontrato, viceversa, la presenza di colibatteri in numero superiore alla norme in quella attinta in piazza. Ora, le ultime analisi hanno consentito di revocare l'ordinanza del sindaco  e di tornare alla normalità.  

24/06/2010 

Arriva il Circo
Sabato e domenica spettacolo del circo Caves

Le  serate di sabato 26 e di domenica 27 saranno allietate da due spettacoli del Circo Caves che pianterà il tendone nel locale campo sportivo.  La notizia avrà certamente reso felice i tanti giovani caccuresi che avranno l'opportunità di assistere ad uno spettacolo circense nel proprio paese. Qualche anno fa, in occasione della venuta a Caccuri di un altro circo, si verificò un evento straordinario e forse unico: la nascita di un tigrotto in cattività. 

28/06/2010
E' morto Franco Pignanelli

Si è spento improvvisamente ieri, a San Giovanni in Fiore, all'età di 61 anni,  Franco Pignanelli, marito della nostra compaesana Rosanna Pisano. I funerali saranno celebrati oggi pomeriggio, alle ore 16, nella chiesa dei Padri Cappuccini di San Giovanni in Fiore. La notizia è stata accolta con stupore e dolore dalla comunità caccurese alla quale Franco si era saputo legare profondamente per la sua bontà d'animo, sensibilità, discrezione. Grande la  capacità di farsi stimare e apprezzare per queste sue doti. In momento di così grande dolore voglio far pervenire all'amica Rosanna, ai figli ed ai parenti tutti le mie più sentite condoglianze.  

 

 29/06/2010 

Si è spento Michele Sannino

Ieri mattina, a Crotone, è morto, all'età di 70 anni, Michele Sannino. Originario di Ottaviano, Michele viveva da molti anni a Caccuri avendo sposato la nostra compaesana Anna Lacaria. I funerali saranno celebrati questo pomeriggio, alle ore 16, nella Chiesa di Santa Maria del Soccorso. La salma sarà tumulata nel cimitero di Cerenzia, nella tomba di famiglia. Vogliamo porgere alla moglie, ai figli ed ai parenti tutti  le nostre più sentite condoglianze. 

 

                                                            Luglio 2010


05/072010

E' morta Giuseppina Franzè



 Sono stati celebrati ieri pomeriggio, nella Chiesa Cristiana Evangelica di Caccuri, i funerali di Giuseppina Franzé, vedova Campise spentasi sabato scorso  all'età di 79 anni.  Giungano ai familiari e ai parenti tutti le più sentite condoglianze.  


05/072010

Completata la sistemazione della fontana di Canalaci



Sono stati quasi ultimati i lavori di sistemazione della fontana di Canalaci e dello spazio antistante. Rimarrebbero da collocare, da quanto si è appreso, solo due lampioni artistici in sostituzione di un palo dell'illuminazione pubblica che ostacola l'accesso al piccolo piazzale e disturba la vista del monumento. Probabilmente andrà ripresa anche la targa in marmo con l'anno di costruzione (1884) di una delle prime fontane pubbliche del paese. Nelle ultime settimane è stato rimosso uno strato di intonaco steso forse negli anni '30 dello scorso secolo sulle pietre a faccia a vista del monumento  e ripresa la muratura nei punti che presentavano qualche sbrecciatura. 

12/072010  

        
E' morto Eduardo Gigliotti (Pasqualino) 

                         
Si è spento ieri mattina, a Marina di Massa, Eduardo Gigliotti meglio conosciuto come Pasqualino. Aveva 82 anni. Originario di Caccuri,  figlio di Giovanni Gigliotti e nipote di mastro Peppino,si era trasferito prima a Merano dove lavorava presso l'allora Montecatini, poi a Massa. Aveva sposato, agli inizi degli anni '60, Anna Chiodo. I funerali saranno celebrati domani, martedì 13, nella città toscana. Alla moglie Anna, ai familiari e ai parenti tutti  giungano le più sentite condoglianze, 


23/072010 
                
Morti Ottavio Mele a Graziano Falbo

Due lutti hanno colpito altrettante famiglie caccuresi nei giorni scorsi. Domenica scorsa, a Rivoli, è morto, all'età di 89 anni, Ottavio Mele, mentre  qualche giorno dopo si spegneva a Genova, all'età di 54 anni, Graziano Falbo. I funerali di quest'ultimo sono stati celebrati ieri pomeriggio nella chiesa di Santa Maria delle Grazie di Caccuri. Ai familiari e ai parenti dei due concittadini scomparsi giungano le nostre più sentite condoglianze. 

                                                                                                    
Agosto 2010

01/08/2010 

        
Olimpio Talarico presenta il suo primo romanzo
       Il
due di bastone: tre generazioni segnate dal Ventennio


Venerdì 13 agosto, alle ore 21, in piazzale Convento, sarà presentato il romanzo d'esordio di Olimpio Talarico dal titolo "Il due di bastone." Si tratta di un interessante romanzo storico ambientato in un  paese di fantasia, nel cuore della Calabria e che ricorda tanto Caccuri. Utilizzando la tecnica del flash back l'Autore ci racconta un lungo periodo della storia del paesino che si intreccia con le dolorose vicende nazionali della nascita e della fine della dittatura fascista e dei riflessi che ebbe sulla vita delle piccole (ma anche delle grandi) comunità. Sono previsti i saluti del Sindaco, Marianna Caligiuri, della professoressa Anna Napoli, consigliere comunale con delega alla cultura, dell'assessore provinciale Pietro Durante, del presidente della Comunità montana Franco Timpano e del presidente del Sistema bibliotecario Silano Teresa Marra. Nel dibattito interverranno  il prof. Raffaele Gaetano, docente di estetica e lo storico locale Giuseppe Marino. Adolfo Barone, voce narrante, leggerà alcuni brani del romanzo, mentre l'Autore concluderà i lavori. 

  01/08/2010 

Parte il torneo di calcio San Rocco

Parte domani pomeriggio, alle ore 17, il Torneo di calcio San Rocco. La notizia ci è stata comunicata dal presidente della Pro Loco Gianni Porcelli. Dopo la presentazione delle squadre, nel locale campo sportivo, sarà battuto il calcio d'inizio della prima partita che vedrà di fronte le squadre di Santa Rania e della Parte. 


04/08/2010 



Trionfo arte visiva, architettura e pittura a Caccuri

Venerdì 6 agosto, alle ore 17,30, nella Chiesa di Santa Maria del Soccorso, sarà ripresentata una nuova edizione del libro  di Luigino Ventura "Caccuri, città di santi e feudatari." Per l'occasione si darà vita ad un convegno dal titolo "Trionfo arte visiva, architettura e pittura a Caccuri" presieduto dall'Autore e che vedrà la presenza dei professori Mario Panarello dell'Unical, Eugenio Ragni, professore emerito dell'Università Roma Tre e Silvio Mastrocola dell'Università Sant'Orsola di Napoli. L'iniziativa gode del patrocinio della fondazione Terzo Millennio presieduta dallo stesso Ventura. 

03/08/2010 
                
Calcio d'inizio del Torneo San Rocco


Ha avuto inizio, ieri pomeriggio, la nuova edizione del Torneo di calcio San Rocco, una importante kermesse calcistica le cui origini risalgono al lontano 1969 e che costituì, per quasi trent'anni,  l'occasione per i giovani caccuresi, ma soprattutto per i figli degli emigrati caccuresi, di fare sport e di ritrovarsi, puntualmente, nel nostro paese nella prima quindicina di agosto. Questi giovani che, grazie al torneo, tornavano nel paese dei loro genitori riscoprendo le proprie radici, spesso, con la scusa del torneo, si trascinavano dietro amici che non avevano nessun legame con Caccuri, ma che finivano per innamorarsi di questo borgo ospitale per cui aspettavano con ansia il prossimo agosto per tornarci e per dar calci ad un pallone. Purtroppo, da alcuni anni, questo importante strumento di socializzazione e di aggregazione delle giovani generazioni era stato annullato, ma ora, per fortuna, rivive grazie alla Pro Loco e all'impegno del suo presidente, Gianni Porcelli che, ieri pomeriggio, assieme al vice sindaco Maria Giovanna Loria hanno presentato le squadre impegnate nella competizione e dato l'avvio alla stessa. Il vicesindaco nel suo intervento, dopo aver ricordato l'impegno dell'amministrazione comunale per favorire il recupero ed il rilancio della manifestazione, ha invitato i giovani a competere lealmente e ad onorare lo sport. 
Ieri sera, intanto si sono disputate le prime due partite. Nella prima il Santa Rania ha battuto per 2-1 la Parte, mentre nella seconda il rione Campo si è imposto per 5-4 sul San Nicola. 

11/08/2010

Celebrata la giornata medioevale



E' stata celebrata ieri , organizzata dall'associazione culturale Arco del Murotto, la Giornata medioevale. La manifestazione ha avuto il suo prologo nel locale campo sportivo dove, alla presenza di centinaia di persone, si e esibito il Gruppo Sbandieratori e Musici Rione Lame di Oria, una cittadina in provincia di Brindisi che ospita un castello svevo e nella quale si celebra ogni anno il tradizionale Corteo storico di Federico II. Subito dopo il Gruppo ippico di Verzino i cui cavalieri rappresentavano ciascuno uno dei rioni di Caccuri, dopo aver dato vita ad un carosello, ha inscenato un antico torneo vinto, per la cronaca, "dal cavaliere della Destra". Il pubblico ha mostrato di gradire la novità applaudendo i cavalieri e gli organizzatori. La festa è risultata tutto sommato gradevole. Quest'anno si sono curati molto meglio i costumi che sono apparsi  molto più medioevali. Qualche sbadiglio fra la gente durante la lunga esibizione degli sbandieratori, uno spettacolo che, forse, è diventato un po' troppo ripetitivo. Concluso il torneo, i figuranti hanno sfilato per le vie del paese raggiungendo il centro storico dov'era stata preparata la "cena medioevale."  Per le foto  della Giornata clicca qui 
 


13/08/2010

     
E' morta la signora Lina Fabrizi vedova De Franco

Abbiamo appreso la dolorosa notizia della scomparsa, mercoledì scorso a Potenza, della signora Lina Fabrizi vedova del dott. Francesco De Franco. La signora Fabrizi aveva 85 anni. I funerali saranno celebrati oggi pomeriggio alle ore 17 nella Chiesa di Santa Maria del Soccorso di Caccuri. In questo momento di grande dolore giungano ai familiari ed ai parenti tutti le mie più sentite condoglianze. Cingo, inoltre,  in un abbraccio fraterno gli amici Vincenzo e Francesco così provati dal triste evento. 

13/08/2010 

Buon successo della Mostra mercato eno - gastronomica 



Si è chiusa  ieri sera con un discreto successo la mostra eno-gastronomica organizzata  dalla Pro Loco in piazza Annunziata e che ha registrato l'adesione di una quindicina di espositori di prodotti locali, dal miele di Acherenzia, al caffè dei fratelli Pitaro, all'olio dell'oleificio Sant'Antonio, al vino di Cirò, alle specialità dei fratelli Pisano, a quelle dell'agriturismo Grancia del Vurdoj, tanto per citarne solo alcuni. Alla manifestazione hanno aderito, infatti, anche espositori di altri paesi della Calabria rendendo più ricca la mostra. La sagra è stata allietata dal gruppo Bassa musica Città di Bitonto e dai cabarettisti " I Non ti regoli." Buona l'affluenza dei visitatori, nonostante la crisi economica che fa sentire i suoi effetti nefasti. Una iniziativa, insomma, da ripetere e da arricchire sempre più. Qualche suggerimento per gli amici della Pro Loco: non si potrebbe pensare, per i prossimi anni, ad un allestimento degli stand lungo un percorso che si snodi magari da Macchia del Castello verso la parte centrale di via Buonasera, la Misericordia, largo Porta Piccola, la Iudeca, la vecchia piazza Umberto in modo da legarla alla fruizione del centro storico e rendere la manifestazione  più suggestiva, con spettacolini itineranti tipo quello della Bassa musica, magari preparati anche gratuitamente da artisti locali? E' solo una idea che potrebbe essere valutata, anche se per renderla praticabile dovrebbe aumentare il numero degli espositori e, forse, comporterebbe un maggiore dispendio di energie. 

16/08/2010 
                                           
Archiviato un buon Ferragosto 

Con un buon concerto dei Pinosauri si è chiuso, ieri sera, il Ferragosto caccurese.  Una giornata di festa, quella di quest'anno,  che, seppur ridimensionata rispetto a qualche decennio fa, è stata comunque, interessante anche grazie alla finale del Torneo di calcio San Rocco, una bellissima  manifestazione sportiva che era diventata una delle iniziative più valide per la sua capacità di attrarre a Caccuri gruppi sempre più numerosi di figli di emigranti e di loro amici  che a Caccuri non avevano radici, ma che a Caccuri  si davano comunque  appuntamento, ogni anno, nella prima quindicina di agosto per rivivere le emozioni del torneo. Purtroppo da qualche anno non veniva più disputato. Ora, finalmente, per merito della Pro Loco e del suo presidente Gianni Porcelli, il Torneo è rinato e si spera possa diventare ogni anno più appassionante e tecnicamente più interessante. L'edizione 2010, per la cronaca, è stata vinta dal rione Parte che in finale ha battuto il Santa Rania per 4- 0. Ottima anche la serata musicale con i Pinosauri, un gruppo di buoni orchestrali affiatati e di voci potenti e bene impostate che hanno rappresentato una piacevole sorpresa. 

17/08/2010

Il concerto e i fuochi pirotecnci chiudono la festa di San Rocco 

Un concerto molto apprezzato di Marco Ferradini ed i fuochi pirotecnici hanno chiuso, ieri sera, la lunga giornata di festa in onore del  Patrono. Il cantautore comasco  ha entusiasmato il pubblico presente con il suo stile canoro e la voce potente, soprattutto quando ha eseguito un collage degli anni '80 con pezzi di Roberto Vecchioni, Vasco Rossi, Pierangelo Bertoli ed altri grandi cantautori. Peccato che la "piazza del concerto", angusta e non adatta ad eventi musicali di questo tipo, non consenta a tanta gente la fruizione adeguata di spettacoli così validi. 


Marco Ferradini in concerto

La gente in piazza

Qualche decina di minuti dopo la fine del concerto, con discreto anticipo rispetto al passato, hanno avuto inizio i fuochi pirotecnici (che non ci sono sembrati però all'altezza degli anni precedenti) che si sono conclusi all'una precisa, poi è iniziato il deflusso delle auto dei tanti forestieri presenti. In precedenza, per tutta la serata è continuato il consueto carosello di auto di ritardatari o di annoiati che lasciavano anzitempo il paese  e che andavano avanti e indietro imperterriti tra carrozzine di neonati e anziani che passeggiavano lungo via XXIV Maggio. 

30/08/2010 

                                     
E' morta Enza Aggazio



Si è spenta ieri pomeriggio a Catanzaro, dov'era stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico, Vincenza Aggazio detta Enza, moglie del carissimo amico e collega Vincenzo Piccolo e madre di Ilario. La notizia ha provocato dolore e costernazione in paese, fra i tantissimi amici e parenti della famiglia Piccolo e in tutti i caccuresi. Enza, infatti,  si distingueva per generosità, bontà d'animo e gentilezza. All'amico Vincenzo, a Ilario, a Maria Teresa ed ai parenti tutti giungano, in questo tristissimo momento, le mie più sentite condoglianze unitamente a quelle di tutti gli amici caccuresi. 

30/08/2010

                                       
E' morto Vincenzo Pasculli



In una torrida serata di fine agosto se ne è andato anche Vincenzo Pasculli.  Vincenzino si è spento nella serata di ieri all'età di 79 anni. Da mesi gravemente ammalato, conservava comunque, fino a qualche settimana fa, il buonumore, la gioia di vivere, la disponibilità verso gli altri e la generosità che ne facevano una persona unica. Gli ideali e gli scopi della sua vita furono sempre tre: la famiglia, il lavoro ed il partito. Vincenzo sembrava avere un fisico indistruttibile ed era capace di lavorare anche tredici -  quattordici ore al giorno, sempre con il sorriso sulle labbra. Militante da sempre del vecchio PCI, combatté, insieme ai suoi compagni, tantissime battaglie distinguendosi, pur nella passione politica, per il profondo rispetto, sul piano dei rapporti umani, per gli avversari e per questo era stimato ed amato da tutti. Vincenzo Pasculli amava moltissimo la  famiglia, la moglie, i figli di cui era orgoglioso e fra le altre passioni della sua vita vi era il ballo.  Ecco come lo descrive la figlia Emilia in questa bellissima lirica: 

U BALLU E ZU VICENZU

Quannu ballava zu Vicenzu 
era na bellezza allu guardare
paria ca puru u munnu 
'nseme a illu volìa girare.
E solitu se piava 'a meglia ballerina..
…e no ppe dire e chisà cume mai 
era sempre a cchiù curiusa!
Nue quatrarelli ne mintianu 
a rolla e paria ca puru nue
giravanu cu giravano illi ..
Tanghi, valzer e mazurche
…. zu Vicenzu un se stancava mai.
A mia me preoccupava però
u sguardu e ra mugliera
me ricurdu ca quannu finiscia lu ballu
le ricia sempre “Vicè sì nu sguaiatu”
Ma zu Vicenzu, veramente, si ne fricava
E solia dire…
Parra, parra ….. mugliere mia
A vita e na fatica e dura pocu
e alla fine e ra jornata cchi né resta….
nu biccheri e vinu bonu e na ballata!!!

La sua scomparsa ci addolora e ci sgomenta, ma ci resterà sempre negli occhi e nel cuore il suo sorriso  e la sua dolcezza. In queste ore di tristezza e dolore mi sento vicino alla moglie Isabella, ad Emilia, a Giovanna, a Nicola, a  Roberto, Cesare, a Rosellina  ai quali voglio far giungere le mie più sentite condoglianze.  Addio, Vincenzo e grazie di tutto.     

                                                     
                                                           Settembre 2010 

06/09/2010
                                                                      
Celebrata la Festa della Patia

 
E' stata celebrata ieri la tradizionale festa della Madonna della Patia o dei Tre Fanciulli, presso l'omonima chiesetta a ovest di Caccuri che è tutto ciò che rimane dell'antico monastero basiliano passato poi ai Florensi, l'ordine monastico fondato da Gioacchino da Fiore. Originariamente tale festa veniva celebrata l'8 settembre (Natività di Maria), poi, da qualche decennio, è stata spostata alla prima domenica di settembre. La celebrazione ha avuto inizio con la tradizionale veglia nella notte tra sabato e domenica per proseguire con la messa solenne di domenica mattina. Intorno alla chiesa vi erano molte bancarelle, quasi tutte gestite da commercianti arabi. In passato la notte della veglia era caratterizzata da risse tra caccuresi e sangiovannesi, antico retaggio delle rivalità tra basiliani e florensi e poi, ancora, tra i guardiani dei Cavalcante e i monaci florensi. Una rissa particolarmente violenta scoppio negli anni '40 del secolo scorso a seguito di alcuni apprezzamenti pesanti di un sangiovannese nei confronti di un chitarrista caccurese e passò alla storia come " 'A notte 'e ra Patia." 


09/09/2010

Riaperte le scuole caccuresi



  
Si sono riaperte ieri, in anticipo sugli anni precedenti, anche le scuole  caccuresi.  Tra le novità di quest'anno, oltre alle probabili, immancabili  disposizioni ministeriali e alle circolari che da decenni trasformano e  sconvolgono una scuola sempre più devastata, ve ne sono due importanti: l'arrivo del nuovo dirigente scolastico, prof. Giuseppe Silletta e il ritorno degli alunni della scuola elementare (pardon, primaria) nel locali di via Adua, ristrutturati, in questi ultimi mesi, così profondamente da farli sembrare  sembrare  quasi nuovi, anche se l'edifico, costruito secondo i canoni didattico - pedagogici degli anni '20 dello scorso secolo, non sarebbe del tutto idoneo ad ospitare una scuola moderna. Ma in un'Italia in cui da più di un secolo molte scuole vengono ospitate spesso in  locali di fortuna, non si può certo badare a tali sottigliezze. Per il dirigente Silletta, si tratta, in realtà, di un ritorno a casa, avendo già ricoperto  lo stesso incarico nel suo paese in passato, prima di essere trasferito a Roccabernarda.   
Colgo questa occasione per formulare al Dirigente, agli alunni ed ai miei ex colleghi., gli auguri più affettuosi per un anno scolastico proficuo (per quanto consentito dai tagli al personale ed alle materie) e sereno.                                

10/09/2010 

 
E' morto il poeta Teodoro Torchia



Teodoro Torchia

Ho appreso con grande tristezza della scomparsa dell'amico e collega Teodoro Torchia spentosi mercoledì 8 settembre a Castelsilano all'età di 87 anni. L'ho appreso a funerali già celebrati per cui non mi è stato nemmeno possibile porgergli l'estremo, doveroso saluto, ma, forse è meglio così perché ciò mi consente di conservare il ricordo di Teodoro vivo, di Teodoro entusiasta, di Teodoro impegnato nel suo lavoro di cantore di Castelsilano e della nostra cultura. Conobbi quest'uomo meraviglioso negli anni '50, quando, io alunno della scuola elementare, lo incontrai come maestro, anche se non della mia classe, rimanendo affascinato dai capelli alla "Nazzari" e dalla sua vitalità. Lo ritrovai come collega nel febbraio del 1971, insieme a Tommaso Nicoletti, Dino De Vuono, donna Rachele Astorino, Ciccio Scalise, Ciccio Brisinda, nella scuola di Castelsilano dove ero stato chiamato per una supplenza. Per oltre un ventennio, insegnammo poi nello stesso Circolo didattico, fino al suo pensionamento. Con Teodoro, oltre ad essere colleghi, eravamo anche molto amici e condividevamo la passione per la ricerca storica, di una storia minore che era quella della nostra terra. Quel suo bellissimo, "Ohi petre cunsumate re la Storia!", quella richiesta disperata ai sassi consunti affinché ci raccontassero la loro storia , la storia degli uomini che li avevano utilizzati per costruire le opere di civiltà, i loro tempi, le loro povere dimore è un vero e proprio inno alla ricerca storica. Ma Teodoro fu soprattutto un grande maestro elementare ed un poeta colto e sensibile che seppe dare grande dignità al vernacolo raggiungendo, spesso, vette di puro lirismo. Tantissimi i libri pubblicati: da Ama ca truovi a Lucciole nella notte, a Lo spirito ricorda, a E mendicate amore, a Storia di Castelsilano e la bellissima raccolta Regliuzze 'e lume.  Teodoro lascia un vuoto incolmabile in tutti coloro che ebbero la fortuna di conoscerlo e  apprezzarne la profonda e solida cultura, la sensibilità, l'umanità, la bontà d'animo. Ricorderò sempre, con grande riconoscenza, i consigli, i suggerimenti, gli stimoli, le dimostrazioni di affetto e stima di cui fu sempre generosamente prodigo nei miei confronti.
Addio, amico Teodoro, mi mancherai tantissimo. 

11/09/2010 
                                 
Addio, Vincenzo!


Ho appreso al mio arrivo a Roma, nella tarda mattinata di oggi, dell'improvvisa scomparsa di Vincenzo Mirandi. Insegnante di francese nella locale scuola media, era in pensione da qualche anno.  Vincenzo Mirandi era stato per anni vicepreside della Scuola Media Cicco Simonetta di Caccuri. Due anni fa aveva ricoperto, per qualche tempo, anche la carica di assessore del suo Comune.  La tremenda notizia mi ha profondamente addolorato. Con Vincenzo, classe 1950,  ho diviso, per cinque anni, la stessa classe e lo stesso banco nella scuola elementare di Caccuri.  Purtroppo la sorte non è stata benigna col mio vecchio compagno di banco, così come non lo è stata con Gigi Chiodo e con Dino Macrì, altri nostri sfortunati compagni di scuola. Nonostante le contrapposizioni e gli scontri, le polemiche, a volte anche dure,  dovute alla nostra diversa visione politica del mondo e del nostro Paese, eravamo tuttavia legati da una sincera amicizia e sento che mi mancherà tantissimo, così come mi manca moltissimo anche il fratello Tonino. In questo giorno di dolore e di tristezza mi sento particolarmente vicino alla moglie  Maria e ai figli Saverio, Mario e Maria Grazia ai quali voglio far giungere le mie più sentite condoglianze. Addio, Vincenzo, riposa in pace.   

 29/09/2010  



Mercoledì scorso, presso l'Università di Torino, la nostra compaesana Angela Pignanelli ha brillantemente conseguito la laurea triennale in Economia aziendale. Ad Angela, che ha già iniziato i corsi per la specialistica l'augurio di una lunga, brillante e proficua carriera ed un abbraccio dallo "zio Peppino". 


30/09/2010


 
E' morto Gabriele Perri



Si è spento ieri, all'età di 90 anni, Gabriele Perri, uno degli uomini più onesti che mi sia mai capitato di conoscere. Gabriele era nato a Caccuri il 13 agosto del 1920. Durante la seconda guerra mondiale combatté in Grecia e nella Serbia. Catturato dai tedeschi, fu internato in un campo di prigionia dove rimase fino alla fine del conflitto. Tornato a Caccuri visse sempre del suo umile lavoro di contadino e di cestaio.  Giunto all'età di 65 anni, essendo sprovvisto della necessaria contribuzione per la pensione di vecchiaia, si rifiutò, per molto tempo, di presentare la domanda per la pensione sociale non volendo pesare sulla società, caso forse unico nell'Italia e nel mondo. 
Militante comunista, era uno dei primi, insieme a Giovanni Muto, a Michele Rao e a Domenico Demme a rinnovare la tessera del PCI all' inizio dell' anno. Gabriele era anche molto gioviale e disponibile, La notizia della sua morte mi ha provocato un grande dolore. In questo triste  momento  formulo ai fratelli Lino e Giovanni,  alle sorelle Angela e Franceschina, ai nipoti ed ai parenti tutti le mie più sentite condoglianze. 

 

Ottobre 2010 


02/10/2010 

                             
E' morta Angela Faragò

Si è spenta nei giorni scorsi a Roma, all'età di 99 anni, la signora Angela Faragò vedova Parrotta. Porgiamo ai familiari ed ai parenti tutti le più sentite condoglianze. 

02/10/2010 
 
Antonella Esposito si laurea in Scienze del Servizio Sociale

 
                        
La dott. Antonella Esposito

Mercoledì 29 settembre, presso la sede distaccata di Crotone dell'Università della Calabria, la signorina Antonella Esposito ha conseguito la laurea in Scienze del servizio sociale con voti 103/110. Alla neo dottoressa, ai parenti, al suo ragazzo, l'amico Francesco Pasculli, gli auguri più belli e più sinceri da parte de L'Isola Amena. 



03/10/2010
                      
E' morto Antonio Spina



Si è spento venerdì scorso a Crotone, all'età di 53 anni, Antonio Spina. Originario di Cerenzia, si era stabilito per un certo periodo di tempo a Caccuri avendo sposato la caccurese Carolina Scigliano. Successivamente, con la famiglia, si era ancora trasferito, questa volta a Crotone. Antonio era un uomo buono e gentile con tutti. In questo momento di grande dolore mi sento particolarmente vicino ad Antonella che è stata una delle mie indimenticabili alunne, a Carolina e gli altri figli a quali formulo le più sentite condoglianze. I funerali saranno celebrati questo pomeriggio a Cerenzia. 

26/10/2010 

                              
Grave lutto in paese

      
E' morto l'ing. Mimmo Sperlì

Dolore e sconcerto sono i sentimenti più diffusi  in paese per l'immatura, improvvisa scomparsa  di Mimmo Sperlì spentosi nella mattinata di oggi a Crotone dove risiedeva da anni. 
Classe 1950, ingegnere meccanico, Mimmo  trascorse la fanciullezza a Caccuri, paese che gli diede i natali prima di trasferirsi a Napoli dove completò gli studi fino al conseguimento della laurea. Dopo il matrimonio, a distanza di qualche anno,  tornò nella sua Calabria stabilendosi a Crotone dove dimorava anche il padre, il professor Francesco Sperlì, ispettore scolastico,  per molti anni sindaco di Caccuri. Professionista serio e preparato, Mimmo era un uomo estremamente riservato, ma di grande disponibilità e sensibilità, sempre pronto a dare una mano a chiunque si rivolgesse a lui per qualche problema. Di questo amico e coetaneo mi resta, tra l'altro,  il bellissimo ricordo di quando in una luminosa giornata dell'estate del 1975, mentre ero suo ospite da qualche giorno nella  casa napoletana ai Colli Aminei, mi accompagnò a Caserta per visitare la Reggia del Vanvitelli facendomi da cicerone. In questo momento di grandissimo dolore mi sento particolarmente vicino alla moglie Antonella, alla figlia, al fratello Piero, alla sorella Teresa e a tutti i parenti. Addio, Mimmo, conserveremo per sempre il tuo dolce ricordo. 
   

 

                                                                                                Novembre 2010 

               01/11/2010

 Successo per "C
accuri Off - Road" 

             Una manifestazione dell'Associazione Luna Rossa Adventure


Grande partecipazione, ieri, alla prima edizione del "Raduno Off - Road Caccuri Adventure" organizzato dall'associazione  Luna Rossa Adventure che riunisce decine di caccuresi proprietari di fuoristrada ed appassionati di questo tipo di manifestazioni. Già dalle 8 del mattino l'angusta piazza del paese si è andata riempiendo di grossi autoveicoli  provenienti da Caccuri e da molti paesi della Regione. Ad accoglierli, nel gazebo appositamente allestito, c'erano il segretario dell'associazione, Giovanni Fabiano ed i suoi collaboratori che procedevano all'iscrizione dei partecipanti. Intorno alle 9,30 si contavano già una quarantina fuoristrada, ma alla chiusura risultavano iscritti una settantina di automezzi. La manifestazione si è svolta su di un percorso di circa quaranta chilometri attraverso Eydo, Gimmella, Praci, Vetrano, Caria, Tenimento. Alla fine l'organizzazione ha offerto una cena a base di fagioli con cotiche e spezzatino, il tutto innaffiato con vino rosso locale. Il successo dell'iniziativa costituisce  senz'altro un ulteriore stimolo per i dirigenti di Luna Rossa Adventure  per cui Caccuri Off - road potrebbe diventare una manifestzione a calendario fisso in grado di portare in paese un numero sempre maggiore di appassionati. 

 02/11/2010

                                
E' morto il prof. Luigi Fazio

Si è spento domenica scorsa a Crotone, all'età di 89 anni, il professor Luigi Fazio. Figlio del fotografo Vincenzo e fratello del professor Francesco Antonio, fu uno dei tanti giovani caccuresi che, nei primi decenni del secolo scorso seppero, con lo studio ed il loro ingegno, dare lustro e decoro alla nostra cittadina. Giungano ai familiari, in questi giorni di dolore e lutto, le condoglianze più sincere del web master e di tutti i caccuresi. 

02/11/2010


Puntuale come la pioggia è arrivata la pioggia

  
 
                  
I danni provocati dalla pioggia

Una pioggia martellante  caduta per circa  ventiquattr'ore (evento normale che si verifica oramai ogni anno ) ha provocato le solite frane ed il solito prevedibile allagamento delle strade caccuresi,  sempre più simili ad un impetuoso torrente, ogni volta che cadono quattro gocce. In località Conicella, nei pressi del campo sportivo, un grosso masso ha invaso la carreggiata sul lato destro est  senza provocare, per fortuna, danni alle persone, mentre nei pressi del ponte della Parte si è verificato uno smottamento di terreno nel sottostante Cucinaro. I vigili del fuoco di Crotone sono poi dovuti intervenire per liberare la solita griglia all'inizio di via Giovanni Dardani intasata come al solito dal fiume di acqua e di fango che scende indisturbato da San Nicola e da Eido e che non riuscendo più a defluire lungo il Cucinaro, si riversa su via XXIV Maggio per raggiungere la Santa Croce, mettere la freccia e svoltare a sinistra verso il rione Parte.   Alle 5 del mattino era  quasi impossibile entrare in paese perché nel tratto di strada compreso tra il convento e Canalaci lo strato dell' acqua che scorreva impetuosa si avvicinava ai cinquanta centimetri. In quest'ultima località all'acqua che scorreva lungo la via Parte, si aggiungeva anche parte di quella che, scendendo dai fianchi della Serra Grande lungo il canale artificiale realizzato qualche anno fa e nel quale, con geniale intuizione, sono state convogliate tutte le acque che cadono sui fianchi della collina,  non riuscendo  a defluire nel sottostante tombino insufficiente a smaltire "il fiume artificiale", invadeva la sede stradale. Anche questa volta, comunque, tutto sommato ci è andata bene, ma converrebbe, in ogni caso, tenere sempre a portata di mano " 'u tizzune benerittu." 


07/11/2010 
                                           
          
             La commemorazione dei caduti 



Poca partecipazione, ieri, alla commemorazione dei caduti in guerra, almeno rispetto all'anno scorso. Intorno alle 10 di ieri mattina il corteo, con in testa la banda musicale Zeus, il gonfalone del Comune, il sindaco Marianna Caligiuri ed il suo vice, Maria Giovanna Loria, con al fianco la rappresentanza della locale Stazione dei Carabinieri di Caccuri, è partito dal piazzale del Municipio per raggiungere via Buonasera dove, dopo l'esecuzione de "La leggenda del Piave" e dell'Inno di Mameli, il Primo cittadino di Caccuri ha deposto un mazzo di fiori sulla lapide che ricorda i caduti della Grande Guerra. Successivamente cittadini ed Autorità si sono portanti in via Giovanni Dardani, il carabiniere caccurese perito in un conflitto a fuoco con la banda Giuliano per omaggiare la medaglia d'argento caccurese , prima di raggiungere, infine, il monumento dei caduti in guerra in  piazza Annunziata dove, dopo la celebrazione di una messa in suffragio da parte del parroco Don Vincenzo Ambrosio,   la deposizione di una corona e dell'omaggio ai caduti, il Sindaco ha ricordato il sacrificio dei giovani caccuresi e ha lanciato un forte richiamo all'unità della nazione messa in pericolo, proprio nel 150° anniversario dell'Unità d'Italia, da spinte disgregatrici. Il Sindaco ha, fra l'altro  letto  la stupenda poesia "A un compagno" di Corrado Alvaro, il grande scrittore nostro conterraneo e combattente della Grande Guerra che, attraverso il "testamento morale" di un giovane soldato che teme la morte,  condanna inequivocabilmente,  seppur sommessamente, la barbarie della guerra.     


 14/11/2010

              Poste chiuse per una settimana
                      (dal 22 al 29 novembre)



L'ufficio postale di Caccuri rimarrà chiuso al
pubblico per una settimana (dal 22/11 al 29/11/2010) per lavori di manutenzione straordinaria all'impianto elettrico. I responsabili delle poste invitano i cittadini caccuresi di servirsi del vicino ufficio postale di Cerenzia, cosa che sono stati costretti a fare più volte nei mesi scorsi a seguito di inconvenienti e disfunzioni varie. Speriamo che questa chiusura contribuisca a risolvere anche quei problemi e che i disagi per gli utenti caccuresi non  abbiano più a ripetersi   

15/11/2010

  
Festa della castagna 
             
        Successo dell'iniziativa del GTMC



Tanta gente, ieri sera, alla Festa della castagna organizzata dal GTMC, l'associazione di musica e spettacolo presieduta da Francesco Pasculli. L'iniziativa, alla quale hanno collaborato Anna Calfa e gli altri ragazzi del gruppo, è servita a creare un'occasione  di evasione e di incontro in un troppo lungo periodo morto che va dal Ferragosto all'Immacolata e a rianimare il paese che, almeno per un giorno, è sembrato rivivere. Aver pensato di dedicare una festa alla castagna, un tempo frutto simbolo di Caccuri ed oggi andata in malora,  è anche un'occasione per  riflettere sulle risorse di cui questo paese disponeva o dispone ancora, ma che nessuno ha mai pensato di sfruttare per produrre lavoro e ricchezza, anzi, si è fatto di tutto per dilapidarle, tant'è che pare che le castagne utilizzate per preparare le squisite caldarroste  provenissero da Savelli.  Forse anche per questa inconscia amarezza, la piazza era gremita di gente. La festa è stata allietata dalla cantante Sara Sganga. Nel plaudire all'iniziativa e nel ringraziare i promotori, ci permettiamo umilmente di sottoporre all'attenzione degli stessi, nel caso ci dovesse essere un seguito l'anno venturo,  l'idea di ubicarla in qualche angolo suggestivo del centro storico che potrebbe essere largo Portapiccola,  la Misericordia, il Pizzetto, la Salita Castello o, perché no, il Murorotto da dove si gode, fra l'altro, la splendida visione della Marina, da Cutro a Cariati.


 16/11/2010 

E' morta Saveria Pirito

Si è spenta nella notte tra domenica e lunedì a Vancouver la nostra compaesana Saveria Pirito. Aveva 71 anni. In questa momento di dolore sono particolarmente vicino all'amico Agostino, a Totò e ai parenti tutti ai quali porgo le mie più sentite condoglianze. 

24/11/2010

                                                                   
Un grande merito dell'Amministrazione in carica
                                   
Piazza Annunziata torna ad essere una vera piazza.



Dopo quasi vent'anni,   piazza Annunziata torna ad esser  una piazza vera, fruibile dagli  anziani, dai bambini e dai cittadini caccuresi. Finalmente si è riusciti a liberarla dalle  decine si automezzi che vi stazionavano 24 ore su 24 trasformandola in una sorta di autorimessa privata. Com'era facilmente prevedibile, non v'è stata alcuna rivolta, non sono state erette barricate, non si sono creati disagi insopportabili e, cosa ancor più positiva, anche i dintorni della piazza non sono poi così intasati come ci si poteva aspettare. Restituita la struttura ai cittadini, sarebbe ora opportuno ripristinare la fontana, ricollocare al suo posto il "Nettuno" e sostituire qualche panchina sbrecciata per farne davvero un luogo godibile Fatto questo  bisognerebbe adoperarsi anche per risolvere il problema della sosta selvaggia lungo la via XXIV Maggio nel tratto compreso tra l'inizio di via G. Dardani e la seconda traversa dell'Annunziata. Anche in questo caso non c'è bisogno di alcun progetto, di alcun finanziamento, di alcuna variazione al piano regolatore; c'è bisogno soltanto del "coraggio dell'impopolarità", ammesso che decidere di vietare la sosta  in  un tratto di strada nel quale  parcheggiare costituisce un gravissimo pericolo  per pedoni ed automobilisti in transito sia poi davvero impopolare. 

26/11/2010      

                    
Sabotaggio o incidente?
 
Lo scuolabus di Santa Rania perde due ruote
              
   Nei giorni scorsi pare sia stato sabotato da ignoti individui lo scuolabus utilizzato per il trasporto degli alunni delle scuole di Santa Rania . Se tale ipotesi sarà confermata è  la seconda volta  in pochi anni che  l'automezzo adibito al trasporto degli alunni della frazione viene fatto oggetto di atti di vandalismo.  Qualche anno fa, infatti,  ignoti vandali fracassarono il parabrezza  e provocarono altri danni alla carrozzeria; questa volta, invece, pare si siano prodotti in un vero e proprio atto di sabotaggio che avrebbe potuto avere tragiche conseguenza.  Lo scuolabus, da quanto si dice, dopo aver  portato a casa i ragazzi della scuola dell'infanzia e della scuola primaria, di Santa Rania, si sarebbe recato a Caccuri per prelevare gli alunni della scuola media, percorrendo una decina di chilometri senza inconvenienti, quindi, mentre tornava nella frazione, quando già stava per lasciarsi alle spalle l'abitato di Caccuri,  avrebbe perso le due ruote anteriori. Ci auguriamo che su quest' oscuro episodio  venga fatta al più presto piena luce. 


Dicembre 2010 



12/12/2010

 Interventi sulle strade provinciali

Salvatore Isidoro ci ha mandato il seguente comunicato stampa.

09.12.2010
Previsti dall’assessorato ai Lavori pubblici della Provincia di Crotone nuovi interventi per la messa in sicurezza della SSPP 32 e 33, nell’area del Comune di Caccuri, in tratti in cui sono particolarmente insidiosi i fenomeni di dissesto idrogeologico, a tutela del patrimonio stradale provinciale e della sicura circolazione dell’utenza sulle strade provinciali. In particolare i lavori messi in campo dalla Provincia prevedono la sistemazione dei versanti mediante realizzazione di gabbioni metallici ed il disgaggio di massi ed arbusti ed installazione di rete paramassi, la realizzazione e sistemazione delle opere di regimentazione delle acque superficiali, la sistemazione della sede viaria in quanto necessaria ad evitare infiltrazione di acque piovane e fenomeni erosivi a detrimento della funzionalità degli interventi mitigativi del rischio di frana da porre in essere.
"Continua l’opera di messa in sicurezza del nostro territorio – dichiara l’ assessore ai Lavori Pubblici Salvatore Cosimo – tra tante ristrettezze e mancanza di finanziamenti, la giunta Zurlo sta dando il massimo per portare a termine quei lavori, soprattutto sui nostri fiumi, torrenti e strade,
indispensabili per garantire un livello accettabile di tranquillità ai nostri cittadini".
Autore: Gianfranco Turino
Fonte: Provincia di Crotone   

12/12/2010

         
Un comunicato di Ilario Piccolo

Gli interventi sulle strade provinciali programmati e finanziati dalla Giunta Loiero

Dal Comune di Caccuri riceviamo e pubblichiamo
Contributo regionale di euro 200.000,00 S.P.32 e 33. (Giunta Loiero)


Si tratta di un contributo regionale destinato alla mitigazione e riduzione del rischio frana lungo le S.P. 32 e 33 nei pressi del centro abitato di Caccuri per gli eccezionali eventi avversi che hanno interessato il nostro territorio nel corso del 2009. L’ex Presidente Loiero nominato allora Commissario delegato, ha provveduto a costituire un Comitato di indirizzo regionale (COMIR) che definisse i criteri generali e le linee d’indirizzo ed un gruppo di lavoro tecnico (GLADIS) che procedesse alla materiale stesura del piano sulla base degli indirizzi forniti dai comuni e dai comitati provinciali (COMIP). Il nostro comune (in collaborazione con la provincia) si è impegnato nel segnalare tempestivamente alla regione una parte del nostro territorio ad alto rischio idrogeologico ed idraulico. L’assessore provinciale Ing. Salvatore Claudio Cosimo, con la nota del 15 gennaio 2010 prot.n.2357 comunicava che, il Comune di Caccuri era stato inserito fra i soggetti ammessi al finanziamento per complessivi euro 200.000,00 e invitava il nostro comune alla collaborazione per studiare insieme gli interventi per la difesa del nostro territorio. Si precisa che il progetto esecutivo è stato affidato all’ing. Marino di Rocca di Neto con il quale l’amministrazione Comunale è in stretto contatto.
Finalmente dopo lunghi mesi sembra arrivato il momento dell’inizio dei lavori sollecitati in continuazione da questa amministrazione.       
Il capogruppo di maggioranza 
           Ilario Piccolo

15/12/2010

Una spruzzatina di neve, ma niente più

Nevicata abortita ieri a Caccuri. Verso le 14, soprattutto nelle località di Rittusa, Zifarelli e Ielandaro nevicava abbondantemente, ma l'eccezionale precipitazione è durata solo qualche minuto, il tempo di imbiancare un po' il terreno. La temperatura, comunque, si mantiene vicina allo zero ed il cielo è coperto per cui potrebbe nevicare ancora. 


 
15/12/2010
                         
Neve a risparmio 



Una neve leggera ed "impalpabile" continua a cadere dalle 9 di questa mattina sul paese e sulle campagne circostanti. Nel centro abitato la coltre non supera comunque i due centimetri e le strade sono completamente sgombre. Più consistente, invece, la quantità di neve caduta nelle campagne, anche se non si tratta di una di quelle nevicate che ci si aspetterebbe in questo periodo dell'anno. La temperatura oscilla tra i -1 della prima mattinata ai due gradi attuali. 

18/12/2010

Caccuri con Telethon per la vita



  Lo stand delle associazioni caccuresi
  

E' partita stamattina anche a Caccuri la "Maratona di Telethon" per la raccolta di fondi per la ricerca sulla distrofia muscolare e le altre malattie genetiche. A gestire lo stand si alterneranno, oggi e domani, i giovani delle associazioni caccuresi, Chiunque, oltre alla donazione diretta tramite carta di credito, telefono, bonifico o bollettino postale, può contribuire all' iniziativa acquistando, presso lo stand dei ragazzi caccuresi un bellissimo porta candele per soli 5 euro o una sciarpa per 10 euro. Finanziare la ricerca significa assicurare a noi stessi, ai nostri figli ed ai nostri nipoti un futuro senza l'incubo di terribili malattie incurabili per cui costituisce, senz'ombra di dubbio, anche un ottimo investimento. 

20/12/2010

Conclusa la prima edizione di Dolcenatale



Discreto successo per la I^ edizione di Dolcenatale, la festa del   dolce natalizio caccurese  promossa dalla Pro Loco ed abbinata, in questa edizione, alla maratona di Telethon alla quale hanno collaborato le associazioni caccuresi. La festa, peraltro, è stata allietata dal Teatro dei burattini "Futura" col clown Maurizio e dall'arrivo di Babbo Natale su di una mastodontica slitta trainata da una renna, frutto delle idee e del lavoro del vulcanico Franco Scigliano, da anni impegnato a promuovere il paese. Nel tratto tra la Santa Croce e il bar Mercuri sono stati allestiti alcuni stand dov'era possibile acquistare la pitta 'mpigliata, torroni e cioccolato prodotto dai fratelli Pitaro. Stranamente non si sono visti pizzulioni e turdilli che pure sono dolci natalizi tradizionali anche a Caccuri, Alla fine una commissione giudicatrice ha premiato la pitta 'mpigliata migliore che è risultata quella preparata da Mariangela Groe.  La vincitrice sarà premiata con un gioiello opera dell'orafo crotonese Michele Affidato che le sarà consegnato il prossimo 2 gennaio in occasione della sagra del maiale.  Soddisfatto il presidente Porcelli che spera, per il prossimo anno, di rendere ancora più interessante la manifestazione.